Move&Prove, storia di un contest che parla russo

Move&ProveNotevoli sono i campionati nati negli ultimi due anni all’interno del panorama Electrodance del pianeta, alcuni si son fatti subito conoscere, altri ci hanno messo più tempo.

E’ proprio il caso del Move&Prove, contest “Made in Russia” che si è subito messo in gran luce a livello nazionale, ma ha atteso fino a quest’anno per saltare all’occhio di tutto il resto del mondo electroso.

La prima edizione è stata organizzata il 1 aprile del 2012, “fu come una boccata d’aria fresca per San Pietroburgo”, afferma Timofey Smirnov “Singa”, organizzatore dell’evento.

“Il Move&Prove ha rianimato la comunità Electrodance del nostro paese”, prosegue il dancer del Nice4Eyez, “l’anno prima erano stati organizzati solo quattro eventi, per noi era come una ‘deadline’.

Uno scatto dal Move&Prove IV

Uno scatto dal Move&Prove IV

L’evento si contraddistingue in due grandi manifestazioni, una in primavera dopo vengono messi in luce i talenti individuali con selezioni che avvengono nelle maggiori città della Russia, mentre la sessione autunnale vede in scena battaglie 2vs2 e 3vs3 in cui sono i gruppi, sempre molto numerosi nella nazione, a mettersi sotto i riflettori.

“Lo scorso anno abbiamo avuto circa 120 ballerini provenienti da tutto il paese, con un un centinaio di spettatori al seguito”, ha aggiunto Singa.

Adesso arriva il grande passo in avanti, una sorta di sfida per il Move&Prove: organizzare il primo evento internazionale nel paese dell’unica nazionale ad essere arrivata per ben due volte consecutive al 2° posto nel Campionato del Mondo di Electrodance.

Singa, impegnato in una battle

Singa, impegnato in una battle

“Penso che il Move&Prove International sarà emozionante e di aiuto per tutti coloro che vi parteciperanno”, prosegue Timofey, “voglio inoltre precisare che non ho intenzione di organizzare un ‘evento sportivo’, ma bensì un festival. Tutti pensano all’aspetto sportivo del campionato, dimenticando che dobbiamo spendere dei momenti insieme, condividere ed espandere la cultura, dobbiamo unirci tutti sia quelli provenienti da diverse città, sia coloro che arriveranno da differenti paesi, dobbiamo essere tutti insieme una grande comunità, questo è il nostro piano” ha concluso il campione russo.

L’evento sarà accompagnato oltretutto da queste tipologie di espressione della cultura Electrodance:
– master-classes (lezioni di electrodance)
– circles (cerchi in cui ballare)
– conference (conferenze, punti di discussione e condivisione)
– 1000% battles (battaglie)
– afterparty (festa dopo l’evento)

L’Italia organizzerà la propria qualificazione a breve (pubblicheremo dettagli nel corso della settimana), pure la Svizzera ha confermato il suo impegno a portare un ballerino elvetico all’evento di San Pietroburgo, oltre a Messico, Serbia, Romania e Portogallo.

Il Move&Prove International di San Pietroburgo avrà luogo nel weekend del 5-6 aprile 2014.

Il pirata, lo storico logo del Move&Prove

Il pirata, lo storico logo del Move&Prove

Ringraziamo Singa per averci concesso gentilmente l’intervista